(luogo d’origine: Marche, Corinaldo – AN)

Ingredienti:

  • 1 uovo fresco
  • 50 g pangrattato
  • 50 g Parmigiano Reggiano
  • scorza di 1 limone grattugiata Bio
  • ½ noce moscata
  • ½ chiodo di garofano

In una ciotola abbastanza capiente versare il Parmigiano e il pangrattato, aggiungere la scorza di un limone, facendo attenzione a grattugiare solo la parte gialla (il bianco è amarognolo), la noce moscata grattugiata e il chiodo di garofano schiacciato. Aggiungere l’uovo e cominciare ad amalgamare il tutto.

L’impasto deve essere sodo, elastico e compatto. All’occorrenza potete aggiungere pangrattato e Parmigiano, sempre in parti uguali, per aiutare l’impasto a compattarsi.

Se siete ai vostri primi passatelli, lasciate riposare il vostro panetto per una mezz’oretta.

Cospargete la spianatoia di farina, adagiatevi il panetto e… siamo al bello!!

Prendere il vostro ferro (potete usare anche uno schiacciapatate, anche se in questo caso i vostri passatelli assomiglieranno più a degli spaghettoni) e cominciate a premere scivolando sull’impasto. I vostri passatelli dovrebbero uscire dai fori senza rompersi né attaccarsi tra loro. Siate indulgenti con voi stessi le prime volte!

Mettete a riposare i vostri passatelli sulla spianatoia sempre cosparsa di farina e dedicatevi al brodo.

Qui, di seguito, la tradizionale ricetta del brodo, ma se preferite potrete gustare i passatelli con qualsiasi sugo.

Ingredienti:

  • 2 lt acqua
  • ½ kg di carne vaccina
  • 1 sedano
  • 1 carota
  • ½ cipolla
  • 1 pomodoro

Mettete a bollire l’acqua insieme alla carne e agli altri ingredienti, avendo cura di lavare e capare gli odori. Salare quando l’acqua è calda. Schiumare il brodo poco prima che arrivi a ebollizione piena. Lasciar bollire due ore a fuoco moderato a pentola scoperta. Filtrare il brodo.

Riportare a bollore e aggiungere i Passatelli. Il tempo di cottura è di circa 2 minuti. Spegnere il fuoco e lasciar riposare nel brodo qualche minuto prima di servire.